Un’operazione interessante e audace quella di Andrea Perrotta per almeno un paio di aspetti. Il primo è che il lavoro è stato pubblicato su CD in un momento in cui le vendite su questo supporto stanno diminuendo vertiginosamente. Il secondo è il genere.

Ho conosciuto Andrea tanti anni fa. Sapevo della sua confidenza con la batteria. Non sapevo invece della sua vena compositiva e delle sue capacità sugli altri strumenti.

La scelta di rivolgersi a molti musicisti di valore rende l’album frutto di un lavoro di gruppo che si apprezza per la varietà e l’inventiva.

Leggi l’intero articolo di Emiliano Girolami su NTFC.IT (NTFC Studio)
>>> [CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO] <<<

Sostieni il progetto, iscriviti su…

Irresistibili Distanze News